Compagne fedeli dei mesi estivi e non solo, le irritazioni intime possono essere un fastidio notevole,
se non si sa come combatterle!

Le parti intime sono una zona molto delicata del nostro corpo, che quindi è facilmente soggetta a
irritazioni, pruriti e tutta una serie di imbarazzanti fastidi che non possono neanche essere esternati
in pubblico!
Nonostante infatti le pubblicità in TV cerchino di farci credere il contrario, non è socialmente accettato
accennare a cosa succede là sotto, né tentare di alleviare il fastidio grattandosi furiosamente
(parliamoci chiaro: quest’ultima pratica non è tra le più consigliate!).

 

Le cause sono come sempre molteplici e misteriose: se l’irritazione è particolarmente grave e va
avanti per molti giorni è sempre indicato rivolgersi a uno specialista, per iniziare il prima possibile una
cura mirata.
Tra i possibili colpevoli di un’irritazione infatti ci sono micosi e infezioni batteriche, oltre a vaginiti
allergiche o psicosomatiche (quindi dovute allo stress), il tutto amplificato da brutte abitudini alimentari
e nella scelta degli indumenti.


Come risolvere una volta per tutte il problema delle irritazioni intime?
Non abbiamo certo la formula magica, ma sicuramente qualche accortezza renderà la situazione
molto meno… irritante!

 

Usa il detergente giusto
L’igiene intima è molto importante per mantenere un buon livello di salute in una zona tanto delicata:
ecco perché non basta lavare le parti intime con una buona regolarità, ma è necessario anche usare
il detergente più adatto. Il sapone perfetto deve rispettare completamente la struttura della pelle e
dovrà avere quindi un pH compreso tra 3,5 e 4,5.

 

Ultimo consiglio: asciuga bene la zona dopo il bagno o la doccia, per rendere l’ambiente meno ospitale
per i batteri!

 

Indossa gli indumenti più rispettosi del tuo corpo
Jeans stretti? Intimo in microfibra? No grazie!
Possono essere più alla moda o più discreti, ma se utilizzati tutti i giorni sono acerrimi nemici della
nostra salute intima, perché non permettono alla pelle di respirare e la sottopongono a uno
sfregamento continuo, che se non causa irritazioni sicuramente le peggiora!
Soprattutto nei mesi estivi, meglio indossare dei pantaloni morbidi e mutandine in cotone.

 

Attenzione all’assorbente!
Durante le mestruazioni le parti intime sono particolarmente soggette a infezioni e irritazioni di ogni
tipo, in particolare quando si passa molto tempo fuori casa e non si ha l’occasione di cambiare spesso
l’assorbente.
Ecco perché la scelta più rispettosa che puoi fare per le tue parti intime è indossare solo assorbenti
in cotone 100% naturale anallergico, come Dot!
Il cotone infatti permette una maggiore traspirazione, e il suo pH è compatibile con quello fisiologico
della pelle, diminuendo la possibilità di irritazioni.

 

Cura l’alimentazione
Il benessere passa prima di tutto dallo stomaco!
Abusare di alimenti troppo grassi e di zuccheri crea scompensi nella flora batterica della vagina, e il
risultato sono candida e irritazioni varie.
Qualche volta puoi anche toglierti uno sfizio a tavola, ma soprattutto nei periodi di stress, in cui sei
particolarmente soggetta alle irritazioni, assumi fermenti lattici (anche sotto forma di yogurt, se ti piace)
e fibre.

 

Allevia il fastidio con i rimedi naturali
Mentre aspetti di vedere uno specialista, per diminuire l’irritazione e il senso di prurito è
assolutamente vietato grattarsi!
Anche se inizialmente può dare l’impressione di alleviare il prurito, infatti, grattarsi può aumentare il
gonfiore e lesionare, anche leggermente, la pelle, aggravando la situazione.
Meglio ricorrere ai rimedi naturali della nonna, come il tea tree oil, antifungino naturale, l’olio di
cocco, antinfiammatorio e antibatterico, la calendula, lenitiva e rigenerante, che può essere bevuta
in infuso oppure usata come impacco sulla zona irritata.